E VENNERO LE DONNE o L' EREDITA'


 maggio 2013 edizione ERASMO

 

E vennero le donne

(dopo averlo mangiato, l'essere,

a spalancati morsi e ripudiato

il suo venir da un ventre)

 

E vennero le donne

e urlarono il pianto

pianto e singhiozzo

singhiozzo e pianto

 

E vennero le donne

sagge d'antichi gesti

a lavarlo con gli occhi

e con le mani

quel corpicino

 

a stancarli di baci

i singhiozzi

fino a che il cuore

torna cosciente

si placa e trova il sonno

 

E vennero le donne

a spartirsi l'orrore

perché diventi vita

e l'urlo ci trafigga

nel corpo e nella mente

muto per sempre

vuoto

 

 

C'è carne e sangue e si sente in ogni frase.

 

                                    Eleonora Tarabella

 


SOVANA 7 MARZO 2015 ENOTECA "VINO AL VINO"